Diawonds®

FAQ

DIAWONDS®

Sono un consulente finanziario autonomo e condivido con il consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede le prime due parole: “consulente finanziario” ma siamo soggetti ben diversi e svolgiamo attività dalle caratteristiche ben distinte. In questo senso l’espressione “consulente finanziario”, che abbonda su quotidiani specializzati e siti web, non è di per sé né chiara né corretta, in quanto incompleta, potendosi anche rivelare fuorviante in quanto potenzialmente foriera di confusione.  Chiariamo quindi bene perché siamo diversi.

Il consulente finanziario autonomo presta raccomandazioni (come comprare, vendere, tenere, sottoscrivere, riscattare) su operazioni relative a valori mobiliari (come azioni, obbligazioni, warrant) e a quote di OIC (organismi di investimento collettivo note anche come quote fondi) ed ha il dovere di agire in modo onesto, equo e professionale nel migliore interesse dei propri clienti. È il consulente finanziario autonomo che decide quali consigli vadano prestati. Deve conoscere approfonditamente il proprio cliente per poter prestare una consulenza personalizzata. È di fondamentale importanza che il consulente finanziario autonomo segua sistematicamente l’evoluzione dei mercati e dell’economia, svolga anche attività di analisi e ricerca in materia di investimenti, conosca e sappia valutare tutti gli strumenti finanziari e sia in grado di approfondire qualsiasi prodotto finanziario. Il consulente finanziario autonomo non può ricevere retrocessioni o provvigioni sui prodotti che consiglia e non può intrattenere rapporti, sostanzialmente con intermediari ed emittenti, che possano condizionare l’indipendenza di giudizio nella prestazione del loro servizio (requisito di indipendenza).

Il consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede, un tempo denominato promotore finanziario, promuove e colloca fuori sede servizi e prodotti finanziari, presta la relativa consulenza, raccoglie e trasmette ordini. L’attività è svolta dal consulente esclusivamente nell’interesse di un solo soggetto ovvero di un intermediario al quale il consulente è legato da un rapporto di dipendenza, mandato o agenzia.  È l’intermediario che decide cosa debba essere promosso e collocato. Fondamentalmente al consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede viene richiesto di cercare nuovi clienti anche andando ad incontrarli presso i loro domicilio o residenza nonché di mantenere le relazioni già acquisite. Devono inoltre conoscere i prodotti che collocano per conto dell’intermediario e saperli descrivere.  Raccolgono e trasmettono ordini. Devono saper trovare per i clienti gli interlocutori più adatti presso l’intermediario per soddisfare anche esigenze diverse da quelle degli investimenti. Al consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede non è richiesto di soddisfare il requisito di indipendenza e potrebbe quindi operare in situazione di conflitto di interessi. 

Anche l’espressione consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede coniata in sostituzione di quella di promotore finanziario è per certi versi infelice. Infatti il consulente finanziario autonomo può promuovere e prestare il proprio servizio di consulenza anche in luogo diverso dal domicilio eletto cioè può stipulare il contratto relativo al proprio servizio e prestare le proprie raccomandazioni fuori dalla sede operativa anche in modalità remota. Quindi in un certo senso ed entro certi limiti, si potrebbe considerare anche il consulente finanziario autonomo come abilitato all’offerta fuori sede.

  

Se preferisci sì, ma se abiti lontano oppure preferisci risparmiare tempo è possibile avviare e gestire il rapporto mediante video-call e firmare tutta la documentazione (come contratto, questionario di profilazione, modulo antiriciclaggio) in remoto tramite FEA (firma elettronica avanzata). In pratica riceverete un certificato di firma via mail che contiene un codice PIN (valido tre anni dalla data di generazione) che vi servirà per firmare i documenti. Sempre via mail riceverete i documenti da firmare con la richiesta di firma. All’interno del documento da firmare, cliccando sull’apposito spazio di firma, dovrete inserire il codice PIN nel campo password e poi cliccare su firma. A questo punto riceverete sul cellulare tramite messaggio SMS un ulteriore codice detto OTP da inserire nell’apposita finestra che si aprirà sul documento e cliccare invio. A questo punto il documento risulterà firmato e potrete semplicemente chiuderlo. Riceverete quindi una mail con allegato il documento firmato. Che cosa ti occorre? un indirizzo email, un numero di cellulare, un personal computer o uno smart phone o un tablet dotati di web-cam ed una connessione Internet a banda larga. Per quanto riguarda le video-call avvengono attraverso un applicativo (DRI) appositamente sviluppato per garantire un ambiente virtuale, sicuro e protetto (non attraverso le note piattaforme gratuite di uso comune).  

  

Puoi prendere un appuntamento direttamente sul mio sito web oppure chiamarmi al numero 3920713316 oppure scrivermi per email all’indirizzo info@diawonds.com. Per prima cosa ci conosceremo e ti fornirò alcune informazioni su di me e sui miei servizi. Poi mi fornirai delle informazioni su di te in relazione ai tuoi investimenti anche attraverso la compilazione di un apposito questionario. Si potrà poi procedere con l’analisi dell’allocazione del tuo portafoglio e degli strumenti e prodotti finanziari che lo compongono. Comprese le tue esigenze ti formulerò un preventivo di spesa e se lo accetterai potremo procedere con la sottoscrizione del contratto per il servizio richiesto e ad altri adempimenti di legge. Nell’analisi del portafoglio porrò una particolare attenzione sul tipo di strumenti, la qualità dei prodotti, il loro costo (incluse le commissioni occulte) e rendimento, il livello di liquidabilità e potrò ricostruire la reale allocazione delle asset class anche eventualmente a livello di reportistica consolidata relativa a più intermediari.

  

Perché tra chi si occupa professionalmente di investimenti e chi impiega il proprio tempo in altre attività esiste un’asimmetria informativa che la semplice educazione finanziaria non è in grado di abbattere. I mercati finanziari sono in continua evoluzione e vanno seguiti sistematicamente. Il prezzo degli strumenti finanziari muta nel tempo e non sempre riflette il loro valore corretto. Ne derivano rischi ed opportunità riconoscibili e sfruttabili sono da chi ha adeguata esperienza e competenza. Il professionista è in grado di calibrare l’investimento al profilo dell’investitore ovvero valutarne l’adeguatezza. A tal fine deve acquisire informazioni come quelle sul suo patrimonio e sulla situazione finanziaria, sulla sua conoscenza ed esperienza in materia di investimenti, sui suoi obiettivi d’investimento, sulla sua tolleranza al rischio, capacità di sopportare perdite ed orizzonte temporale d’investimento.

  

Sono tenuto al segreto professionale. Sono un soggetto autorizzato a seguito della verifica di specifici requisiti e vigilato da un apposito organismo. Ho il dovere di agire in modo onesto, equo e professionale nel tuo migliore interesse (sei solo tu che mi paghi, non altri) ed opero in assenza di conflitti d’interesse che possano condizionare la mia indipendenza di giudizio. Non detengo mai tuoi fondi o titoli e non posso ricevere deleghe operative. Ho maturato esperienze e competenze certificate che puoi verificare ad esempio sul mio profilo LinkedIn o approfondire nei post da me pubblicati. Ho aderito all’ACF, arbitro delle controversie finanziarie, che ti permette di risolvere gratuitamente eventuali controversie sorte nella prestazione del servizio di consulenza in materia di investimenti in modo semplice, veloce ed efficace senza che tu debba rivolgerti ad un giudice.

  

No. Fornisco consigli (tecnicamente raccomandazioni) d’investimento su valori mobiliari (come azioni, obbligazioni, warrant) e quote di OIC (organismi di investimento collettivo, note come quote di fondi). Sta poi a te chiedere alla tua Banca, o ad altro intermediario dove detieni i tuoi beni, di eseguire le operazioni raccomandate. Il servizio è denominato: “consulenza in materia di investimenti”. Gestire su base discrezionale e individualizzata strumenti finanziari nell’ambito di un mandato è invece un altro servizio d’investimento, denominato “gestione di portafogli”, a cui non sono autorizzato/abilitato.

  

Per quanto riguarda gli strumenti finanziari le principali fonti informative sono rappresentate dai documenti finanziari ufficiali (bilanci, prospetti, presentazioni, etc..) pubblicati dagli emittenti sui loro siti web o per il tramite di aggregatori. Ricerche e analisi prodotte da terzi. Stampa specializzata italiana ed estera e relative banche dati. Per quanto riguarda gli aspetti macroeconomici e di mercato fonti informative sono rappresentate da pubblicazioni e dati forniti da enti pubblici o a partecipazione pubblica o organizzazioni non a scopo di lucro di respiro internazionale. Altra fonte informativa è l’ufficio studi della società di consulenza Consultique SCF che mi fornisce applicativi di reportistica (incluse informazioni sui prodotti finanziari), per la conservazione delle video registrazioni ai fini antiriciclaggio, per la gestione delle firme elettroniche avanzate, per la gestione della contrattualistica ed in generale per il corretto espletamento di adempimenti normativi.

  

La parola DIAWONDS può essere vista come la parola inglese diamanti (DIAMONDS) con la emme (M) girata (che è simile ad una W). Diamanti sotto un’altra prospettiva, quella del cliente e l’auspicio è che le raccomandazioni risultino preziose per chi le riceve.  DIAWONDS® è un marchio verbale di mia proprietà registrato in Italia ed in Europa ed è protetto da specifiche norme di Legge. DIAWONDS® è contenuto nella ditta - Studio DIAWONDS® di S. Fumagalli Romario -.